Navigation

Swiss: utile raddoppiato nel primo semestre

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 luglio 2011 - 09:57
(Keystone-ATS)

Forte crescita dei risultati per Swiss: nel primo semestre la compagnia aerea elvetica ha conseguito un utile operativo di 129 milioni di franchi, contro i 61 milioni realizzati nello stesso periodo del 2010. Sul dato pesa comunque l'effetto-base: il secondo trimestre dell'anno scorso era stato infatti marcato dalle conseguenze della nube di cenere eruttata da un vulcano islandese.

"Alla luce della difficile situazione di mercato possiamo essere soddisfatti del risultato", afferma il numero uno della società, Harry Hohmeister, citato in un comunicato odierno. I ricavi sono saliti dell'8% a 2,4 miliardi, i passeggeri dell'11% a 7,4 milioni. In aumento sono risultati anche i voli (+8% a 74'613).

Swiss afferma di essere riuscita in parte a neutralizzare gli effetti della forza del franco e dell'elevato livello del prezzo del carburante grazie a un aumento della domanda, in particolare nel trasporto intercontinentale. Ma visto che i fattori negativi probabilmente rimarranno immutati, il futuro non appare senza nubi. "Il franco comporta per noi un persistente svantaggio concorrenziale", spiega nella nota Marcel Klaus, responsabile delle finanze del vettore controllato da Lufthansa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.