Navigation

Swissgrid: rete ad altissima tensione ha raggiunto i limiti

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 maggio 2011 - 10:24
(Keystone-ATS)

La rete svizzera ad altissima tensione ha raggiunto i suoi limiti. Lo sostiene Swissgrid che reputa necessario un rinnovamento e un rafforzamento di 1'000 km di linee entro il 2020. L'anno scorso la rete ha tuttavia funzionato senza problemi.

Nessuna interruzione è stata registrata nel secondo anno successivo alla liberalizzazione del mercato dell'elettricità, indica oggi la società argoviese che gestisce la rete elvetica ad altissima tensione, aggiungendo che rispetto al 2009 è stato trasportato il 2,6% in più di corrente. Tale incremento è in parte dovuto all'aumento del consumo domestico.

Dal punto di vista finanziario, l'anno scorso Swissgrid ha registrato un deficit di 80 milioni di franchi. Le spese non sono state coperte dai proventi in base alle nuove tariffe stabilite dalla Commissione federale dell'energia elettrica, spiega la società.

L'utile operativo (Ebit) è stato di 3,5 milioni di franchi: in calo del 40% rispetto all'anno precedente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.