Navigation

Swissmetal licenzia 182 collaboratori a Dornach

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 agosto 2011 - 18:41
(Keystone-ATS)

Swissmetal licenzia 182 persone a Dornach (SO). Lo ha annunciato il gruppo al termine dei negoziati sul futuro della fabbrica solettese con la banca creditrice BNP Paribas e il commissario provvisorio della moratoria concordataria.

L'accordo raggiunto durante il finesettimana ha permesso di salvare 86 posti di lavoro a Dornach, si precisa in un comunicato pubblicato dopo la chiusura della Borsa. Venerdì il gruppo metallurgico parlava di 268 impieghi soppressi. L'intesa è stata firmata oggi, ha precisato il commissario concordatario Fritz Rothenbühler. Nessuna precisazione è stata fornita in merito ai licenziamenti.

Gli effettivi di Swissmetal scendono quindi a 249 dipendenti: 124 a Dornach e 125 al sito della Boillat a Reconvilier (BE). In futuro la fabbrica solettese potrà produrre specialità proprie, mentre nelle ultime settimane preparava solo prodotti che venivano poi lavorati a Reconvilier.

Swissmetal prevede anche di ricorrere alla disoccupazione parziale. A causa della forza del franco, molti clienti stranieri hanno ritirato le ordinazioni, afferma il gruppo. Venerdì Swissmetal ha annunciato una perdita netta di 76,7 milioni di franchi nel primo semestre 2011, contro 9,6 milioni l'anno prima.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?