Navigation

TAF: vietata bibita ticinese a base di foglie di coca

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 maggio 2011 - 14:10
(Keystone-ATS)

La bibita Kdrink, una bevanda senza alcol contenente estratti di foglie di coca e distribuita dalla International Mujo di Mendrisio, non potrà essere messa liberamente in commercio in Svizzera. Il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha confermato il veto imposto dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Secondo l'UFSP il prodotto, che contiene estratto di foglie di coca, dev'essere quindi sottoposta alla legge federale sugli stupefacenti e deve ottenere l'accordo di Swissmedic.

In una sentenza diffusa oggi il TAF giunge alle stesse conclusioni. La International Mujo, che intendeva commercializzare in Svizzera la bibita, già venduta in molti paesi, aveva sostenuto che anche altre bibite, come Coca-Cola e Red Bull Cola, contengono estratti simili. Per i giudici però si tratta di "semplici congetture basate su indicazioni contenute sul sito Wikipedia" senza una reale valore scientifico.

L'impresa ticinese dovrà pagare 3000 franchi si spese giudiziarie e ha indicato all'ATS che ricorrerà al Tribunale federale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?