Navigation

Telecomunicazioni: Itu, Corea Sud guida classifica, Svizzera 8a

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2011 - 20:47
(Keystone-ATS)

La Corea del Sud guida l'ultima classifica dell'Onu sulle tecnologie dell'informazione e comunicazione (Ict), mentre la Svizzera è 8a, secondo i dati diffusi oggi a Ginevra dall'Unione internazionale delle telecomunicazioni (Itu).

L'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione continua inoltre ad accelerare in tutto il mondo, spinto da un costante calo del prezzo dei servizi telefonici e Internet a banda larga. Tutti i 152 paesi presi in esame per la classifica hanno migliorato il proprio punteggio, spiega l'Itu il cui indice Idi usato per la classifica (Ict Development Index) misura il livello di accesso alle Ict, l'uso e le competenze.

Inoltre, i servizi banda larga mobile (3G) si stanno diffondendo in fretta: alla fine del 2010, oltre 150 economie di tutto il mondo avevano lanciato reti 3G. In vetta alla classifica, la Repubblica di Corea è seguita da Svezia, Islanda, Danimarca e Finlandia, Hong Kong, Lussemburgo, Svizzera, Olanda e Reno Unito in decima posizione. Gli Usa sono al 17/o posto, l'Italia al 28/o, il Brasile 64/o, la Cina 80/a, l'India 116/a, mentre Arabia Saudita, Marocco, Vietnam e Russia (47/a) sono stati alcuni dei paesi più dinamici tra il 2008 e il 2010, osserva l'Itu.

La graduatoria è chiusa da Congo (147), Eritrea (148), Burkina Faso (149), Etiopia (150), Niger (151) e Ciad (152).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?