Navigation

TF respinge ricorso proprietario serpenti velenosi

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2010 - 13:42
(Keystone-ATS)

LOSANNA - Un proprietario di 105 serpenti velenosi è stato sconfessato dal Tribunale federale (TF) e non riavrà i suoi rettili. Lo zurighese aveva inoltrato ricorso contro la decisione dell'ufficio del veterinario cantonale, il quale gli aveva revocato il permesso di detenzione e sequestrato tutti gli animali.
Fino alla fine del settembre 2009 il 34enne disponeva di un'"autorizzazione per la tenuta di animali selvatici". I serpenti erano alloggiati nel suo appartamento a Volketswil (ZH) e in scantinati affittati in una casa plurifamiliare a Uster (ZH).
Nel 2008 l'uomo è stato ricoverato d'urgenza due volte a causa di morsi di serpente. In seguito è stato effettuato un controllo a sorpresa a casa sua e negli scantinati. Per motivi di sicurezza gli sono stati portati via tutti e 105 i rettili, che da allora sono sistemati presso persone con un permesso di tenuta. Il 34enne si è opposto alla decisione dell'ufficio del veterinario cantonale e del dipartimento della sanità, fino ad arrivare al TF.
L'uomo è accusato di non aver segnalato che gli erano scappati degli animali velenosi. Inoltre ha tenuto cinque vipere della morte, estremamente velenose, senza l'autorizzazione necessaria e non ha notificato, a più riprese, lo spostamento dei suoi rettili.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.