Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Sono assolutamente sicura: il papà e le bambine sono venuti nel mio bar, lui aveva un giubbotto beige, le bambine avevano una un giubbotto blu e l'altra mi sembra di colore viola". La titolare del Bar caffetteria "Fiore" in corso Scuola Agraria, alla periferia di Cerignola, nel Foggiano, è convinta di aver visto le due gemelle di sei anni, Alessia e Livia, di cui non si hanno notizie da quando il padre, che le aveva con sé, si è gettato il 3 febbraio sotto a un treno nella stazione di Cerignola.

La signora ribadisce di non ricordare la data ma di essere convinta di aver visto l'uomo insieme con le bambine. I filmati ripresi dalle tre telecamere di sorveglianza posizionate due all'esterno del bar e una all'interno del locale sono stati acquisiti dalla polizia che li sta nuovamente visionando dopo che, da un primo esame, non era stata accertata la presenza delle bambine nel bar.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS