Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Transocean, società attiva nel settore delle piattaforme petrolifere offshore e quotata alla Borsa svizzera, ha chiuso in via extragiudiziale due contenziosi in Brasile. Essi riguardavano due denunce per fuoriuscite di petrolio in mare avvenute nel novembre 2011 e nel marzo 2012.

Gli accordi non attribuiscono colpe a Transocean per quanto successo. Essi non comportano oneri finanziari, ha indicato nella notte tra martedì e mercoledì la società con centrale operativa negli USA, precisando che le intese devono ancora ottenere l'avallo di un tribunale.

Transocean lavorava in Brasile per la società petrolifera americana Chevron. Quest'ultima è invece tenuta a versare un risarcimento di 95,2 milioni di real (circa 39 milioni di franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS