Navigation

Trombosi: trattamento rivoluzionario con ultrasuoni a Berna

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 luglio 2011 - 14:30
(Keystone-ATS)

L'Inselspital di Berna ha per la prima volta in Europa utilizzato un trattamento a ultrasuoni per eliminare un grumo di sangue potenzialmente pericoloso. Il paziente di 67 anni ha potuto lasciare l'ospedale 48 ore dopo l'intervento.

L'ospedale bernese è stato scelto perché Nils Kucher, responsabile della clinica universitaria di angiologia, dirige uno studio internazionale su questo nuova tecnica.

Finora in questi casi si doveva effettuare un'operazione rischiosa alla gamba o al ventre, ha precisato il nosocomio in una nota. Invece l'intervento con ultrasuoni permette di effettuare l'operazione con un'invasione minima. Inoltre il rischio che il paziente sviluppi una nuova trombosi o abbia delle conseguenze sono meno gravi che nel caso di un intervento tradizionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?