Navigation

Tunisia: 214 i magistrati 'corrotti' da regime Ben Ali

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 settembre 2011 - 18:54
(Keystone-ATS)

Sono 214 gli appartenenti all'ordine giudiziario tunisino che sono stati riconosciuti "corrotti" dal regime dell'ex dittatore Zine El Abidine Ben Ali, protrattosi per oltre 23 anni. Lo ha reso noto, plaudendo all'esito dell'inchiesta, l'Associazione dei magistrati tunisini che, in un comunicato, ha annunciato comunque che i nomi dei "colpevoli" non saranno comunicati.

Ai magistrati viene contestato il fatto di essere stati al soldo del meccanismo di potere dell'ex presidente o comunque di avere obbedito agli ordini ricevuti da esso.

A decidere l'entità delle sanzioni (radiazione dall'ordine giudiziario, retrogradazione o semplici provvedimenti amministrativi), laddove non vengano rilevate circostanze passibili di una azione penale, sarà un consiglio di disciplina.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?