Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli islamici a capo del governo tunisino hanno organizzato un'imponente manifestazione tenutasi nella notte a Tunisi, in risposta alla moltiplicarsi degli appelli per la loro uscita di scena in seguito all'assassinio di un oppositore politico attribuito al movimento jihadista.

Decine di migliaia di sostenitori del partito Ennahda - tra i 150 e i 200 mila secondo gli organizzatori - hanno riempito piazza della Kasba, colorata dal rosso delle bandiere della Tunisia e illuminata dai fuochi d'artificio. "No ai colpi di Stato, sì alle elezioni", ha gridato la folla riferendosi alla deposizione in Egitto da parte dell'esercito del presidente islamico Mohamed Morsi.

L'opposizione laica sta intensificando gli sforzi per rovesciare il governo di transizione nel Paese nordafricano. Allo stesso tempo le forze di sicurezza stanno cercando di combattere un picco di attacchi da parte di miliziani islamisti, che il partito islamico moderato Ennahda condanna come terroristi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS