Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sei presunti terroristi islamici sono stati uccisi nelle ultime ore, in due diverse operazioni in Tunisia. Secondo l'agenzia Tap, quattro uomini sospettati di appartenere alla rete di al Qaida nel Maghreb islamico sono stati uccisi, questa mattina, a Borj Chékir, nel governatorato di Tunisi, da unità della Brigata anti-terrorismo della Guardia nazionale.

Nella stessa zona sono in corso controlli e perquisizioni per scoprire dove i terroristi avessero trovato rifugio. L'operazione che ha portato alla 'neutralizzazione' dei quattro presunti miliziani di Aqmi, come puntualizzato da fonti citate dalla Tap, è frutto di "informazioni" sulla presenza nella zona di individui sospetti.

Stando alle prime notizie, due dei terroristi uccisi sono stati già identificati e potrebbe trattarsi di soggetti in qualche modo coinvolti negli omicidi di Chokri Belaid e Mohamed Brahmi, esponenti dell'opposizione laica.

Sempre oggi, a Mornagauia, a sud-est di Tunisi, due terroristi sono rimasti uccisi in una sparatoria con gli elementi della brigata anti-terrorismo della Guardia nazionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS