Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il gruppo di azionisti per un'economia sostenibile Actares insiste nel chiedere che gli ex dirigenti di UBS siano perseguiti in tribunale: l'associazione ha inviato una lettera aperta al presidente del consiglio di amministrazione (Cda) Kaspar Villiger, invitandolo a tornare sulla sua decisione di voltare pagina. Lo ha indicato all'ATS il direttore di Actares, Roby Tschopp.
Il Cda di UBS aveva già indicato nel dicembre 2009 di non avere intenzione di pretendere risarcimenti dai manager nel frattempo non più al timone. Una posizione più volte confermata da Villiger anche dopo l'assemblea del 14 aprile 2010, quando gli azionisti hanno respinto il discarico degli amministratori per l'esercizio 2007.
Actares, la società belga Deminor e ora anche Euroshareholders - associazione europea dei piccoli azionisti - vogliono però trovare un numero sufficienti di proprietari di titoli disposti a prendersi a carico parte dei rischi di un'azione legale. Il tempo però stringe.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS