Navigation

UBS:arrestato a New York ex direttore sospettato di frode

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 dicembre 2010 - 11:41
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Un ex direttore di UBS è stato arrestato negli Usa perché sospettato di essere implicato in una truffa nell'ambito delle obbligazioni comunali. Le manette sono scattate mercoledì all'aeroporto JFK di New York, nel momento in cui l'uomo - di nazionalità belga ma residente a Mosca - cercava di entrare sul suolo americano: il fermo è stato confermato ieri dal giudice di una corte distrettuale federale.
L'assistente procuratrice Christine Varney accusa Peter Ghavami - questo il nome dell'indagato - di aver contribuito a manipolare il mercato dei bond municipali, truccando le aste. L'arresto si inserisce nel quadro di una vasta inchiesta federale, con otto persone che si sono già dichiarate colpevoli, informa un comunicato diramato ieri dal Dipartimento americano di giustizia.
I reati sarebbero avvenuti fra il 24 ottobre 2001 e l'11 febbraio 2002. Ghavami era entrato nella filiale americana di UBS nel 2000 e aveva operato come condirettore del settore obbligazioni comunali e derivati, prima di assumere la responsabilità del comparto materie prime della società. È rimasto alle dipendenze di UBS fino al 2007. Ghavami rischia fino a 20 anni di prigione e una multa di 250'000 dollari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?