Navigation

UE: Sarkozy-Merkel, governo economico europeo e tassa transazioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2011 - 18:33
(Keystone-ATS)

Un "governo di natura economica" europeo che si "riunirà una volta al mese" e una tassazione sulle transazioni finanziarie: questa le proposte del presidente francese Nicolas Sarkozy e della cancelliera tedesca Angela Merkel, che hanno avuto oggi colloqui all'Eliseo. Merkel ha inoltre ribadito il suo no agli eurobond.

Come guida dell'"Euro Council" Francia e Germania propongono Herman Van Rompuy, ha spiegato Sarkozy al termine dell'incontro. La proposta sarà inviata "già domani mattina", in una lettera indirizzata a Van Rompuy, hanno precisato i due leader, sottolineando che i due paesi hanno una "volontà assoluta di difendere l'euro", e di "assumersi le responsabilità particolari in Europa che sono quelle della Francia e della Germania". Fra i due stati c'è inoltre su questi temi "un'identità di vedute completa".

"I ministri delle finanze tedesco e francese - ha continuato Sarkozy - hanno posto sul tavolo una proposta comune: tasse sulle transazioni finanziarie".

Inoltre gli Stati Ue dovranno avere come obiettivo la riduzione del debito e del deficit. È una delle "regole d'oro che tutti quanti dobbiamo avere in Costituzione", ha affermato il presidente francese.

Germania e Francia organizzeranno un nuovo "incontro a settembre" per approfondire le proposte avanzate oggi, ha detto da parte sua Angela Merkel. A suo avviso i due paesi dovranno puntare ad una "più stretta collaborazione sulla politica finanziaria".

La cancelleria ha quindi frenato sugli eurobond. "Le persone cercano una bacchetta magica per uscire dalla crisi. Gli eurobond sono l'ultima spiaggia. Ma non credo che ci troviamo in questa situazione". "Molti credono" che gli eurobond possano essere "la panacea universale" per uscire dalla crisi, ma "io non credo in questa soluzione unica", ha proseguito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?