Navigation

Uragano Irene: L'Onu si mobilita per Haiti e la Rep.Dominicana

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 agosto 2011 - 11:53
(Keystone-ATS)

L'Onu e le sue agenzie umanitarie si stanno mobilitando per Hairi e la Repubblica Dominicana, minacciate dall'uragano Irene.

"I preparativi sono cominciati a Haiti, l'Ocha (l'Ufficio di coordinamento per gli affari umanitari dell'Onu) e la Misnutah (la Missione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione di Haiti) che è pronta a intervenire immediatamente con oltre 100 mila rifugi prefabbricati", ha dichiarato Elisabeth Byrs, portavoce dell'Ocha. "Ripari d'urgenza sono stati aperti" nelle isole Turchesi e alla Bahamas.

Il Programma alimentare dell'Onu (Pam) ha reso noto che 7000 tonnellate di cibo sono stata immagazzinate in 35 luoghi di Hairi, in grado di rispondere alle necessità alimentari per 26 giorni.

L'uragano Irene, al suo passaggio sull'isola di Porto Rico, ha causato 771 senzatetto e lasciato 800mila persone senza corrente elettrica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?