Navigation

Usa: Fed, da no ad aumento tetto debito minacce a stabilità

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2011 - 20:59
(Keystone-ATS)

Un mancato aumento del tetto del debito metterebbe a rischio la stabilità. Lo afferma la Federal Reserve nei verbali della riunione del 21 e 22 giugno. Da essi emerge anche che i membri della banca centrale americana sono divisi sulla possibilità di ulteriori stimoli all'economia se questa resterà debole.

"Alcuni membri notano che, a seconda di come evolveranno le condizioni economiche", la Fed "potrebbe considerare ulteriori stimoli monetari, soprattutto se la crescita economica resterà troppo lenta, per ridurre significativamente il tasso di disoccupazione nel medio termine", si legge nei verbali della Fed.

"Altri membri ritengono che i rischi di aumento dell'inflazione mostrano che le condizioni economiche si evolvono in modo da garantire l'eliminazione della politica monetaria accomodante prima del previsto".

Nei verbali si afferma pure che la crisi del debito in Europa può causare significative tensioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?