Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - La società Lime Wire e il suo fondatore Marc Gorton sono colpevoli delle violazioni dei diritti d'autore perpetrate dagli utenti del servizio LimeWire, che consente lo scambio di file coperti da copyright.
Lo ha stabilito un giudice della corte federale di New York, che ha accolto le istanze presentate dall'associazione dei discografici statunitensi, la RiAA.
Il giudice Kimba Wood ha motivato la decisione in 59 pagine, sostenendo che la compagnia era al corrente delle violazioni e le ha incoraggiate, perché da queste dipendeva il successo della sua attività.

SDA-ATS