Navigation

Usa: senato New York espelle esponente democratico

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 febbraio 2010 - 08:41
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Per la prima volta in oltre un secolo di storia, il Senato di New York ha deciso l'espulsione di un proprio membro, il democratico Hiram Monserrate, condannato per violenze domestiche ai danni della fidanzata. Lo scrive il New York Times.
La maggioranza democratica nel Senato di New York scricchiola così sempre di più, essendo ridotta ad un solo voto: i rivali repubblicani possono contare su 30 voti, 31 quelli democratici dopo l'espulsione di Monserrate, e l'approvazione del bilancio a marzo potrebbe essere a rischio.
Il senatore intanto annuncia battaglia: "Le azioni che ho commesso non arrivano al punto di giustificare una espulsione", ha detto. I suoi legali denunciano che il Senato di New York "non ha il potere di assumere una decisione simile".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.