Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Per la prima volta in oltre un secolo di storia, il Senato di New York ha deciso l'espulsione di un proprio membro, il democratico Hiram Monserrate, condannato per violenze domestiche ai danni della fidanzata. Lo scrive il New York Times.
La maggioranza democratica nel Senato di New York scricchiola così sempre di più, essendo ridotta ad un solo voto: i rivali repubblicani possono contare su 30 voti, 31 quelli democratici dopo l'espulsione di Monserrate, e l'approvazione del bilancio a marzo potrebbe essere a rischio.
Il senatore intanto annuncia battaglia: "Le azioni che ho commesso non arrivano al punto di giustificare una espulsione", ha detto. I suoi legali denunciano che il Senato di New York "non ha il potere di assumere una decisione simile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS