Navigation

Usa 2012: moglie Romney lancia appello, è ora di unirci

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2012 - 19:48
(Keystone-ATS)

Anne Romney, moglie dell'ex governatore del Massachusetts in corsa per la Casa Bianca, scende in campo e lancia un accorato appello agli altri candidati repubblicani: basta divisioni, è ora di unirci attorno ad un unico candidato - chiaramente il marito Mitt.

Nel corso di un comizio a Chicago, in Illinois, dove si vota domani per le primarie, Ann Romney ha detto che è il momento che i repubblicani facciamo squadra: "abbiamo bisogno - ha detto - di lanciare un messaggio di coesione. È ora di unirci, di stare dietro a un unico candidato per poter passare alla prossima sfida, quella contro Barack Obama".

Il marito, intanto, impegnato nella una battaglia fraticida tra repubblicani, ogni tanto trova il tempo di attaccare anche Obama, e lo fa sull'Afghanistan e il caro-benzina. "Il presidente - ha detto durante un'intervista a Fox News - in Afghanistan ha fallito e ha parte della colpa per il caos in cui versa ora il paese". Ed è colpa di Obama anche "se il prezzo della benzina è aumentato".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?