Navigation

Usa 2012: Romney aggressivo, vince duello con Gingrich

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 gennaio 2012 - 07:17
(Keystone-ATS)

Si scontrano sull'immigrazione e sugli investimenti. Ma anche sulle colonie nello spazio, soprattutto sulla Luna: un argomento che monopolizza per più di 10 minuti il dibattito. L'ex speaker della Camera, Newt Gingrich, e l'ex governatore del Massachussets, Mitt Romney, si attaccano per due ore, tutta la durata del dibattito da Jacksonville, l'ultimo prima del voto in Florida e alla luce dell'ultimo sondaggio condotto da Wsj-Nbc, secondo il quale Gingrich è in testa a livello nazionale con il 37% contro il 28% di Romney.

Rick Santorum non cede di un passo, cerca di intromettersi nel braccio di ferro fra Gingrich e Romney e, a fine dibattito e accanto alla madre di 93 anni seduta in platea, assicura: "ho raccolto più nelle ultime settimane che negli ultimi nove mesi, vado avanti" nella campagna. Ad accomunare i tre candidati durante il confronto è solo il nome di Marco Rubio: a caccia di voti latini, Santorum, Romney e Gingrich lo valuterebbero per un posto nella loro amministrazione ma anche per qualcosa di più, come la vicepresidenza.

Ad avere la meglio nel dibattito questa volta è Romney che, più aggressivo, respinge e liquida tutte le provocazioni, anche quella sulle colonie lunari: "Potrebbe essere una grande idea ma non è una buona idea" taglia corto Romney, dicendosi pronto a "licenziare Gingrich se lavorasse per lui e se proponesse di spendere centinaia di miliardi di dollari per le colonie nello spazio".

Il primo ad attaccare è Gingrich, che definisce Romney contrario all'immigrazione. "Non sono contrario. Mio padre è nato in Messico. Non usare - aggiunge - un termine come questo". L'ex speaker della Camera lo incalza poi di nuovo sulla sua dichiarazione dei redditi. Romney risponde: "In questo paese non castighiamo il successo. Mi sono guadagnato quello che ho. La mia esperienza passata può essere un asset per aiutare il paese". E poi passa al contrattacco: "Anche Gingrich ha investimenti in Fannie Mae e Freddie mac" aggiunge rivolgendosi all'ex speaker della Camera, al quale spiega che i suoi investimenti sono gestiti da un blind trust e che non si tratta di azioni ma di bond, e che sono un aiuto al paese.

Lo scontro continua sulla sanità. Romney è accusato di aver adottato in Massachussets un piano uguale alla riforma del presidente americano Barack Obama. Ron Paul interviene nel dibattito: "La sanità è più importante dell'esplorazione spaziale. Non dovremmo andare sulla luna ma potremmo mandarci alcuni politici" afferma dicendosi disponibile a presentare tutti i propri esami medici se dovesse essere eletto. Paul, che se vincesse le elezioni sarebbe fra i presidenti più anziani, rilancia e sfida gli altri candidati a una gara di 25 miglia in bicicletta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?