Navigation

Varese: in acqua per 48 ore stabilendo record mondiale

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 luglio 2011 - 14:57
(Keystone-ATS)

È rimasto per 48 ore immerso nel lago di Monate, nel Varesotto, stabilendo quello che gli organizzatori hanno definito il "biorecord mondiale" in acqua dolce. Protagonista dell'impresa è l'istruttore di nuoto Riccardo Palumbo, di 29 anni, che è riemerso stamani fra gli applausi dei sostenitori riuniti sul lido del comune di Cadrezzate.

L'atleta era entrato in acqua alle 11 di venerdì, coperto da una muta con installato un sistema bluetooth per comunicare con l'equipe di medici e di esperti del Cnr e dell'Istituto di bioimmagini e fisiologia muscolare di Milano, che lo ha seguito da terra monitorando le reazioni del suo corpo alla permanenza in acqua.

È rimasto immerso per due giorni e due notti, con la testa fuori dall'acqua, senza la possibilità di toccare il fondale o di appoggiarsi a boe. Il record è frutto di una lunga preparazione fisica per abituarsi all' acqua e per resistere al freddo, in particolare nelle ore notturne.

L'evento si è inserito nella cornice della "Festa dell'acqua" sulle rive del lago di Monate, organizzata dall'associazione Pensiero acquatico con il patrocinio della provincia di Varese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.