Navigation

VD: condannata a otto anni e mezzo per uccisione amante

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 dicembre 2010 - 20:03
(Keystone-ATS)

YVERDON-LES-BAINS VD - Un tribunale di Yverdon (VD) ha condannato oggi a otto anni e mezzo di carcere una donna che nel luglio 2009 aveva ucciso il suo amante a Combremont-le-Petit. La 54enne è stata riconosciuta colpevole di omicidio per aver accoltellato, in preda all'alcool, il 45enne durante una lite. Dovrà inoltre versare 110'000 franchi alla moglie della vittima.
L'accusa aveva chiesto 11 anni di prigione sottolineando la chiara volontà di uccidere dell'imputata, mentre la difesa, che parlava di legittima difesa, aveva auspicato l'assoluzione o una pena corrispondente alla liberazione immediata, tenuto conto dell'anno e mezzo già trascorso in carcere. Il legale della donna ha subito annunciato che inoltrerà ricorso contro la sentenza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?