Navigation

VD: riserve assicuratori, deputati chiedono interventi urgenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2010 - 14:34
(Keystone-ATS)

LOSANNA - I granconsiglieri vodesi hanno chiesto oggi al governo d'intervenire presso il Consiglio federale affinché siano impediti con effetto immediato - e non soltanto dal 2012 - i previsti trasferimenti delle riserve degli assicuratori malattia verso altri cantoni.
"Anche se legali, simili operazioni sono contrarie alla morale", ha rilevato la deputata PLR Christa Calpini. Dello stesso parere si è mostrata la stragrande maggioranza dei deputati: l'interpellanza sull'argomento, presentata dal socialista Nicolas Rochat, è stata appoggiata da 109 voti favorevoli, mentre sei deputati vi si sono opposti e dieci si sono astenuti.
Per il solo canton Vaud, i trasferimenti auspicati dagli assicuratori Supra e Assura ammontano a 50 milioni di franchi. La scorsa settimana il Consiglio nazionale ha accettato un'iniziativa ginevrina volta ad ancorare le riserve ai singoli cantoni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.