Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LOSANNA - I granconsiglieri vodesi hanno chiesto oggi al governo d'intervenire presso il Consiglio federale affinché siano impediti con effetto immediato - e non soltanto dal 2012 - i previsti trasferimenti delle riserve degli assicuratori malattia verso altri cantoni.
"Anche se legali, simili operazioni sono contrarie alla morale", ha rilevato la deputata PLR Christa Calpini. Dello stesso parere si è mostrata la stragrande maggioranza dei deputati: l'interpellanza sull'argomento, presentata dal socialista Nicolas Rochat, è stata appoggiata da 109 voti favorevoli, mentre sei deputati vi si sono opposti e dieci si sono astenuti.
Per il solo canton Vaud, i trasferimenti auspicati dagli assicuratori Supra e Assura ammontano a 50 milioni di franchi. La scorsa settimana il Consiglio nazionale ha accettato un'iniziativa ginevrina volta ad ancorare le riserve ai singoli cantoni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS