Navigation

Wikileaks: Iraq, documenti serviranno ad azioni legali

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2010 - 12:46
(Keystone-ATS)

LONDRA - I documenti di Wikileaks serviranno ad avvocati per aprire azioni legali in Gran Bretagna. Lo ha detto il rappresentante dell'organizzazione Public Interest Lawywers Phil Shiner in una conferenza stampa a Londra.
"I torturatori saranno individuati e perseguiti", ha detto Shiner. "Abbiamo verificato la violazione dei diritti umani in numerosi casi. Ci sono abusi di ogni tipo, e i prigionieri venivano costretti a dire una verità già scritta - ha aggiunto -. Vogliamo aprire le inchieste, sulla base delle modalità di interrogatorio che abbiamo scoperto".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.