Navigation

ZH: arrestato uno dei presunti aggressori Hans Fehr (UDC)

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 febbraio 2011 - 14:12
(Keystone-ATS)

È stato arrestato mercoledì uno dei presunti aggressori del consigliere nazionale dell'UDC Hans Fehr, assalito e picchiato a Zurigo da un gruppo di contestatori lo scorso 21 gennaio mentre si recava al raduno dell'Albisgüetli organizzato dal suo partito. Lo hanno annunciato oggi la polizia comunale e la Procura di Zurigo-Sihl, precisando che si tratta di uno svizzero di 32 anni, posto in detenzione preventiva.

Contro l'uomo è stato aperto un procedimento penale per aggressione e lesioni semplici. Il giudice delle misure coercitive ha ordinato oggi la carcerazione preventiva, su richiesta della Procura.

Hans Fehr era stato aggredito da dimostranti dell'area autonoma di estrema sinistra radunatisi fuori dall'edificio in cui si svolgeva il consueto raduno dell'UDC zurighese. Nel pestaggio aveva riportato escoriazioni e una contusione alle costole. Lo scorso 24 gennaio aveva sporto querela contro ignoti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.