Navigation

Zimbabwe: quasi un terzo degli "elettori" sono morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2011 - 20:13
(Keystone-ATS)

Quasi un terzo, il 27%, degli iscritti che figurano sulle liste elettorali dello Zimbabwe sono morti, mentre oltre 2000 risultano essere ultracentenari: è quanto afferma oggi il rapporto dello Zimbabwe Election Support Network (Zesn), una rete di organizzazioni locali indipendenti.

Un controllo effettuato tramite computer ha in particolare scovato sulle liste 2344 ultracentenari, nati fra il 1901 e il 1909, e persino nove elettori nati tra il 1890 e il 1900, che avrebbero cioè fra i 111 e i 120 anni.

L'esame delle liste effettuato dallo Zesn ha anche permesso di scoprire 93 'elettori' di meno di un anno.

Il partito del presidente Robert Mugabe, lo Zanu-Pf, vuole indire elezioni generali quest'anno per porre fine a due anni di condivisione del potere con il Movimento per il cambiamento democratico (Mdc, ex opposizione) del primo ministro Morgan Tsvangirai, il quale ritiene invece che non ci siano le condizioni per un voto equo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?