Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Numerose personalità della politica e molti cittadini hanno reso oggi l'ultimo omaggio a Emilie Lieberherr. Le esequie dell'ex municipale di Zurigo ed ex consigliera agli Stati, deceduta il 3 gennaio all'età di 86 anni, si sono svolte nella cattedrale "Grossmünster".
La Lieberherr è stata una pioniera della parità fra i sessi ed ha promosso a Zurigo i primi programmi di distribuzione controllata di eroina. Il sindaco Corine Mauch (PS), ha ricordato in un discorso la figura di una donna che ha "saputo pensare e mettere in pratica cose nuove, facendosi conoscere in tutta la Svizzera".
Monika Weber, che pure è stata consigliera agli Stati e municipale di Zurigo per l'Anello degli indipendenti (AdI), si è soffermata sull'impegno politico a livello nazionale. Oltre ad essere stata la prima presidente della Federazione delle consumatrici, la Lieberherr fu fra le figure di spicco della cosiddetta "marcia su Berna", organizzata nel 1969 per chiedere il diritto di voto alle donne.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS