Prospettive svizzere in 10 lingue

Borsa svizzera: chiusura positiva, SMI +2,04%

(Keystone-ATS) Seduta all’insegna del rialzo oggi per la Borsa svizzera che, aperta in positivo, si è sempre mantenuta al di sopra della linea di demarcazione ampliando i guadagni sulla scia dell’avvio in crescita di Wall Street. L’indice dei valori guida SMI ha chiuso in progressione del 2,04% a 7’397,39 punti. Quello allargato SPI dell’1,99% a 6’997, 95 punti.

Nel pomeriggio sono giunti buoni dati dagli Usa: gli ordini dei beni durevoli in maggio sono aumentati del 3,6%. Al netto della componente trasporti l’incremento è dello 0,7% e superiore alle attese degli analisti. Pure superiori alle previsioni sono risultati i prezzi delle case, misurati dall’indice Case-Shiller nelle maggiori 20 città americane che in aprile sono saliti del 12,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e dell’1,7% rispetto a marzo. In crescita – a 81,4 da 74,3 – anche la fiducia dei consumatori e le vendite di case nuove, aumentate queste ultime del 2,1% a un tasso annualizzato di 476.000 unità: il tasso maggiore in cinque anni.

Questi dati hanno incoraggiato la Borsa di Wall Street che ha avviato la seduta in positivo con il Dow Jones in crescita dello 0,69% e il Nasdaq in progressione dello 0,9% mentre lo S&P 500 metteva a segno un incremento dello 0,5%. a 1’581,34 punti.

I titoli del listino principale hanno chiuso tutti in positivo con guadagni superiori all’1%. In particolare la blue chip che ha registrato gli incrementi più marcati è stata Richemont (+3,91% a 79,80 franchi) seguita da Transocean (+3,20% a 44,49 franchi) e SGS (+2,78% a 2’071 franchi).

Tra i pesi massimi difensivi, in testa si piazza Roche (+2,29% a 219 franchi). Novartis e Nestlé guadagnano rispettivamente l’1,74% (a 64,35 franchi) e l’1,35% (a 60,10 franchi).

Bene anche i bancari: UBS cresce del 2,72% (a 15,86 franchi), Cs Group dell’1,80% (a 24,90 franchi) e Julius Bär dell’1,66% (35,62 franchi) . Quanto agli assicurativi Swiss Re (+2,62% a 68,45 franchi) fa meglio di Zurich (+1,54% a 238,10 franchi).

Infine per quanto riguarda i titoli più legati alla congiuntura: ABB chiude in rialzo dell’1,96% a 19,75 franchi, Adecco termina in progressione del 2,03% a 52,90 franchi, Geberit mette a segno un +1,92% a 228,30 franchi e Holcim un +2,68% a 65,10 franchi.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR