Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La disoccupazione resta stabile

In agosto, il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al 3,6%, stando alle cifre pubblicate martedì dalla Segreteria di Stato dell'economia (Seco). Da uno studio della società Manpower emerge inoltre che le prospettive per gli ultimi mesi dell'anno sono buone.

I senza lavoro iscritti agli uffici regionali di collocamento in agosto erano 142'879, 549 in più rispetto al mese precedente. Malgrado questo leggero aumento in cifre assolute, il tasso è rimasto stabile al 3,6%. Su base annua, si registra invece un calo di 0,2 punti.

Come sempre le differenze regionali rimangono forti. In cima alla lista vi sono Ginevra (6,8%), Neuchâtel (6,3%), Vaud (5,4%), Giura (5,2%) e Ticino (4.8%). I cantoni con i tassi più bassi sono invece Appenzello Interno (1,1%), Uri (1,1%) e Grigioni (1,3%). Le grandi piazze economiche come Zurigo (3,7%) e Basilea Città (3,9%) sono in linea con il resto del paese.

Il numero dei disoccupati nella fascia 15-24 anni è cresciuto rispetto a luglio del 10% a 24'776, ma è diminuito del 15% su base annua (tasso: 4,5%). Si tratta di un fenomeno stagionale poiché i giovani lasciano la scuola per il mondo professionale, spiega la Seco. È per contro rimasta invariata al 3,3% la quota dei senza lavoro ultracinquantenni.

La disoccupazione incide più sugli stranieri che sugli svizzeri: il tasso è rispettivamente del 6,7 e del 2,7%, con nessuna variazione mensile e cali di 0,3 e 0,2 punti rispetto a dodici mesi prima.

Le schiarite non dovrebbero comunque farsi attendere. Stando a uno studio della società di gestione delle risorse umane Manpower, durante l'ultimo trimestre del 2010 il mercato del lavoro dovrebbe riprendersi.

Il 12% dei 751 datori di lavoro intervistati per la ricerca pensa infatti di assumere personale, l'84% non prevede particolare cambiamenti e solo il 3% ritiene che si dovrà procedere a una diminuzione degli effettivi.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×