Esodo e controesodo limitato sull'asse nord-sud

Traffico intenso ma non da primato al portale nord della galleria del San Gottardo swissinfo.ch

Nonostante il bel tempo al sud delle Alpi e il clima invernale che si è registrato nel resto della Svizzera, il traffico stradale è rimasto nettamente inferiore rispetto ad altri anni durante il fine settimana di Pasqua. Ai portali della galleria del San Gottardo le code non hanno superato i 10 chilometri. Situazione relativamente calma anche sugli altri valichi alpini.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 aprile 2001 - 11:26

Il temuto caos del traffico stradale sull'asse del San Gottardo non c'è stato. Molta gente ha comunque concluso il lungo fine settimana pasquale come lo ha iniziato: in colonna. Nessun problema di sorta per le ferrovie, che hanno allestito 56 convogli supplementari.

Le colonne di veicoli e i tempi di attesa sulla via del San Gottardo non sono stati più lunghi degli anni scorsi: giovedi al portale nord, fra Amsteg e Wassen vi erano fino a 6 chilometri di automobili in fila, mentre Venerdì Santo le code hanno raggiunto i 10 chilometri. Al valico di Chiasso si è registrato invece soltanto un chilometro di colonne. Il sabato e la domenica di Pasqua il traffico è stato limitato, forse anche per il tempo inclemente, e non sono state segnalate code né al Gottardo né alla dogana italo-svizzera.

A Pasquetta il fiume d'auto è come al solito di nuovo fluito in direzione nord, creando, verso sera, 10 chilometri di colonne al portale sud, fra Quinto e Airolo. Il controesodo ha provocato diversi rallentamenti anche sulla A13 e 10 km di ingorgo fra Pian San Giacomo e San Bernardino.

Al valico commerciale di Chiasso-Brogeda c'è stato meno traffico del previsto. Da giovedi alle 22h00 a venerdi alle 2h15 hanno approfittato dell'apertura notturna 113 camion. La notte prima 290. Sabato si è iniziato già la mattina alle 5 ad espletare le pratiche doganali. Si prevedeva di procedere fino alle 17 ma per mancanza di camion si è chiuso alle 14.

Almeno quattro le persone che hanno perso la vita in incidenti della circolazione. Due atomobilisti in collisioni frontali con camion a Effingen (AG) e Horgen (ZH). Un diciannovenne ha perso il controllo dell'auto ed è morto schiantandosi contro un albero domenica mattina sulla A13 nei pressi di Bonaduz (GR). Un motociclista di 59 anni è deceduto all'ospedale cantonale di Basilea, dopo essersi scontrato con un'auto a Zwingen (BL).

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo