Prospettive svizzere in 10 lingue

Zurigo: prostitute da strada devono pagare biglietto

(Keystone-ATS) La Città di Zurigo ha installato questo fine settimana nel quartiere del Niederdorf i primi distributori automatici di biglietti per prostitute da strada. Le “lucciole” dovranno versare cinque franchi a notte negli appositi apparecchi per poter avere rapporti sessuali in una determinata zona cittadina.

I distributori, tipo parchimetro, già introdotti con successo a Bonn in Germania, non accettano euro e non danno resto. Le istruzioni sono in tedesco, romeno, ungherese, italiano e spagnolo. Si tratta di una delle novità contenute in un’apposita ordinanza che entra in vigore il primo gennaio 2013 per tenere sotto controllo gli eccessi e gli abusi. Le prostitute saranno infatti obbligate a notificarsi alla polizia cittadina e a pagare una tassa di 40 franchi per ottenere un’autorizzazione.

Nell’agosto del 2013, la Città di Zurigo aprirà pure dieci appositi “garage del sesso”, su un terreno del quartiere di Altstetten che costeggia l’imbocco dell’autostrada in direzione di Berna. L’entrata in funzione di questi box riservati alle “lucciole” andrà di pari passo con il divieto di “battere” il marciapiedi del Sihlquai.

Con l’apertura di questi “garage del sesso”, la prostituzione da strada rimarrà autorizzata soltanto in altre due zone: una vicino all’entrata dell’autostrada in direzione sud e l’altra nelle vicinanze del Niederdorf, per i clienti senza macchina.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR