Navigation

La Confederazione trascura la biodiversità

"Da anni la Svizzera trascura di applicare il trattato internazionale sulla biodiversità": è quanto affermano il WWF e l'ASPU/BirdLife, che hanno inoltrato una denuncia presso il Consiglio d'Europa di Strasburgo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 maggio 2008 - 16:25

Alla vigilia della nona Conferenza internazionale per la conservazione della natura, che inizia lunedì a Bonn, in Germania, le due organizzazioni ambientaliste hanno criticato apertamente la "drastica riduzione della biodiversità in Svizzera". Secondo il WWF e l'Associazione svizzera per la protezione degli uccelli (ASPU)/BirdLife, questa tendenza sarebbe dovuta in particolare alla mancanza di impegno dimostrato dalla Confederazione nella concretizzazione del trattato internazionale sulla biodiversità.

Nell'ambito della Convenzione internazionale di Berna e del programma Smeraldo, le autorità svizzere si sono impegnate nel 1989 a proteggere i biotopi minacciati e le relative specie animali e vegetali su tutto il territorio europeo. A detta delle sue associazioni, fino ad oggi "è accaduto però ben poco in tal senso". Il WWF e l'ASPU/BirdLife accusano in particolare la Confederazione di non aver ancora scelto alcun'area elvetica degna di tutela nell'ambito del programma europeo di conservazione della natura Smeraldo. Il governo si sarebbe limitato a delegare ai cantoni la scelta dei siti adatti.

In Svizzera ci sono approssimativamente 40'000 specie animali e vegetali. Di queste, oltre una su due è in pericolo. Secondo il WWF e ASPU/BirdLife, un terzo della flora selvatica è minacciata di estinzione, così come il 40% degli uccelli ed il 95% degli anfibi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?