Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Investita da una forte ondata di polemiche, Radio J, la radio ebraica che aveva annunciato un'intervista con la leader del Fronte Nazionale (Fn) d'estrema destra francese Marine Le Pen, ha rinunciato al suo progetto.

Frederic Haziza, capo del servizio politico dell'emittente, ha spiegato all'agenzia France Presse che l'intervista è stata annullata per "l'impossibilità di assicurare" il suo sereno svolgimento. Oggi, un gruppo di associazioni ebraiche avevano espresso preoccupazione per la decisione di Radio J di intervistare la leader dell'estrema destra. Una prima in assoluta, visto che la stessa emittente non ha mai voluto ricevere Jean-Marie Le Pen, ex leader del Fronte nazionale nonchè padre della stessa Marine, a causa delle sue parole antisemite.

La leader del Fn ha sottolineato che l'annullamento segue "minacce di morte ricevute da Radio J". "Impedendomi di parlare - ha tagliato corto- la volontà di queste associazioni è non volere che i nostri connazionali ebrei si rendano conto che il Fn non è nè antisemita, nè razzista, nè xenofobo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS