La Posta lo scorso anno ha realizzato un utile consolidato di 910 milioni di franchi, in crescita del 25% rispetto al 2009. Il risultato è dovuto soprattutto alle attività di PostFinance. Il "gigante giallo" intende utilizzare gli utili essenzialmente per finanziare la cassa pensioni e aumentare i fondi propri.

I ricavi operativi hanno raggiunto gli 8,74 miliardi di franchi, in crescita del 2,1%. La progressione si spiega essenzialmente con l'aumento dei fondi dei clienti, ha indicato oggi la Posta in una conferenza stampa a Berna. Le misure volte a ridurre i costi sui mercati della comunicazione e della logistica hanno pure avuto un effetto positivo.

Il consiglio di amministrazione propone al Consiglio federale di versare 100 milioni di franchi alla cassa pensioni, 200 milioni alla Confederazione e di continuare ad aumentare i fondi propri. Questi, che attualmente ammontano a 4,22 miliardi di franchi, sono inferiori "al livello generalmente praticato nel settore".

L'ex regia federale ha registrato utili nei quattro settori di attività - comunicazione, logistica, servizi finanziari e trasporto pubblico - anche se il contributo all'utile varia molto da uno all'altro. PostFinance ha generato 571 milioni di utili (61%), AutoPostale 28. Nei settori comunicazione e logistica l'utile ammonta rispettivamente a 147 e 164 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.