Navigation

Premier giordano pronto a dialogo con islamici

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2011 - 20:51
(Keystone-ATS)

Il primo ministro della Giordania, Maruf Bakhit, che ieri aveva violentemente criticato i Fratelli Musulmani, ha dichiarato di essere pronto a intavolare il dialogo con loro.

"Il Fronte d'Azione Islamica è un segmento della nostra società e noi siamo pronti al dialogo se essi lo desiderano", ha dichiarato Bakhit durante un dibattito con dei senatori, nel quale il premier ha assicurato di "rispettare l'opposizione".

Ieri Bakhit aveva violentemente criticato i Fratelli Musulmani giordani, accusandoli di "ricevere ordini dall'Egitto e dalla Siria", cioè dalle Confraternite di quei Paesi, mentre l'organizzazione ha replicato che il governo di Amman è colpevole di "crimini contro l'umanità".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?