Navigation

Skiplink navigation

Spiegare in modo semplice temi complessi in votazione

Anche loro fanno parte del menu della democrazia diretta svizzera: iniziative popolari dai contenuti indigesti. Gli esperti vengono chiamati in causa. Ma spesso le loro spiegazioni sono incomprensibili e non del tutto neutre. Lo studente di economia Fabio Canetg ha cercato e trovato una via d'uscita. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 maggio 2018 - 11:00

Riforme fiscali, perequazione finanziaria o ora l'iniziativa “Moneta intera”. Chiamati alle urne per esprimersi su questi temi, i cittadini svizzeri hanno spesso un compito tutt’altro che facile. 

Se i temi in votazione sono complicati, i cittadini – e anche i media – tendono ad affidarsi alle spiegazioni degli specialisti. Ma attenzione: non sempre sono neutrali. E possono anche parlare in modo complicato. 

Fabio Canetg va in un'altra direzione. All'Università di Berna studia politica monetaria. Canetg si è occupato intensamente dell’iniziativa “Moneta intera”, sottoposta il prossimo 10 giugno a votazione federale. Il suo obiettivo: presentare il testo in modo neutrale. Da alcuni mesi viaggia attraverso la Svizzera e, in 45 minuti, spiega il tema in votazione ai cittadini interessati, affinché possano formarsi un'opinione e prendere una decisione alle urne.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo