Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Grandi sfide attendono l'industria svizzera

La concorrenza sempre più forte da parte delle imprese dei paesi emergenti, che registrano forti tassi di crescita, potrebbe causare delle perdite di mercato alle aziende svizzere. È quanto emerge da uno studio delle società di consulenza Booz & Company pubblicato lunedì.

Dopo la crescita registrata nell'ultimo decennio, le industrie svizzere nei prossimi anni dovranno far fronte a una sfida difficile. Stando a una ricerca della società Booz & Company, che ha interpellato i manager e gli esperti di 25 aziende, associazioni, «think thank» e istituti di ricerca elvetici, la concorrenza da parte delle imprese dei paesi emergenti rischia di avere effetti nefasti sulla piazza industriale svizzera.

Un rischio che è reso ancor più grande dal crescente protezionismo, in particolare per quanto concerne la politica sempre più restrittiva in materia di assunzione di personale straniero, che potrebbe condurre a una mancanza di specialisti, e dai timori di prendere dei rischi che contraddistingono molti imprenditori elvetici.

«Il declino dell'industria manifatturiera in paesi come gli Stati Uniti o la Gran Bretagna mostra quello che potrebbe succedere se le sfide che attendono questo settore economico non sono chiaramente identificate, capite a affrontate; per la Svizzera è imperativo agire se vuole evitare dei dolorosi tracolli», ha sottolineato Ronald Haddock, responsabile dello studio.

Dalla ricerca è anche emerso che l'industria manifatturiera svizzera si sente trascurata rispetto alla piazza finanziaria, che ha monopolizzato l'attenzione negli ultimi anni.

swissinfo.ch e agenzie

×