Si vigila contro rischi contaminazioni OGM

Il governo svizzero dovrà decidere prossimamente se mantenere il divieto di coltivare piante geneticamente modificate (OGM) nella Confederazione o se proporre un'alternativa. La moratoria arriva infatti a scadenza nel 2017. Intanto la lotta contro i rischi di contaminazione di piante transgeniche provenienti dall'estero non si arresta. Come per esempio al porto di Basilea.

swissinfo.ch e tvsvizzera.it (TG RSI del 28.06.2015)


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo