Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Svizzera sulla buona strada per i mondiali

Con uno splendido colpo di testa, Philippe Senderos (a destra) ha segnato il primo gol della Svizzera

(Keystone)

I rossocrociati hanno vinto l'andata degli spareggi contro la Turchia per 2-0, avvicinandosi così alla qualificazione per i mondiali del 2006 in Germania.

Le reti degli elvetici sono state marcate da due ventenni: Philippe Senderos al 41° e Valon Behrami all'85°. Il ritorno è in programma mercoledì ad Istanbul.

La Turchia non è riuscita a rovinare la festa ai circa 27'000 tifosi elvetici (su oltre 31'000 spettatori) presenti allo Stade de Suisse di Berna: i rossocrociati si sono infatti meritatamente imposti per 2-0.

I primi brividi freddi li hanno però avuti i tifosi elvetici, quando al 2° sugli sviluppi di un calcio d'angolo i turchi hanno messo in serio pericolo l'estremo difensore Pascal Zuberbühler, che però si è fatto trovare pronto.

Un primo tempo solo rossocrociato

Da lì in poi è però stata solo Svizzera: Gygax, Frei e soprattutto Magnin (splendido il riflesso del portiere Volkan che è riuscito a deviare in angolo) hanno seminato il panico nella difesa turca.

Fino alla mezz'ora del primo tempo in campo ci è stata una sola squadra: Streller al 20°, Barnetta due minuti più tardi e Senderos riuscivano a crearsi delle buone occasioni senza però concretizzarle.

Paradossalmente il gol svizzero è giunto quando la Turchia ha cominciato a farsi più minacciosa dalle parti di Zuberbühler. Su una splendida punizione di Magnin, il difensore dell'Arsenal Senderos deviava di testa quel tanto che bastava per mettere alle spalle di Volkan.

In gol il laziale Behrami

Dopo la pausa, i giocatori turchi sono entrati in campo più determinati, ma sono stati ancora gli svizzeri a crearsi le occasioni migliori.

Al 57° Streller, solo davanti a Volkan, riusciva a spedire sulle gambe del portiere turco un ghiottissimo pallone.

Al 66° era Cabanas a tentare la sua chance dal limite dell'area, ma anche questa volta Volkan smentiva chi la vigilia lo aveva definito il punto debole della squadra turca.

Spinti in avanti alla ricerca del gol del pareggio, i turchi lasciavano inevitabilmente degli spazi, di cui gli svizzeri approfittavano al 85°: entrato tre minuti prima al posto di Barnetta, il 20enne della Lazio Behrami (alla sua seconda apparizione in nazionale) riusciva ad insaccare il centro di Frei.

La partita si concludeva come era iniziata, in un tripudio di bandiere rossocrociate.

«Potevamo vincere più nettamente»

«Sono felice ma nello stesso tempo deluso», ha dichiarato alla fine della partita il tecnico rossocrociato Kobi Kuhn. «Avremmo potuto vincere ancora più nettamente, ma il risultato è comunque eccellente. L'importante era di non subire reti».

«Non so se questo risultato sarà sufficiente», ha poi proseguito Kuhn, «ma sono sicuro di una cosa: la squadra è attrezzata per evitare la sconfitta in Turchia».

Mercoledì ad Istanbul, Kuhn dovrà fare a meno dei servizi di Ludovic Magnin, imperiale sabato sulla fascia sinistra, alla sua seconda ammonizione.

Il tecnico rossocrociato potrà per contro far di nuovo affidamento su Wicky, sospeso, mentre il posto di Magnin dovrebbe essere preso da Spycher. L'allenatore turco Fatih Terim potrà dal canto suo recuperare lo stratega Emre.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Svizzera – Turchia 2-0 (1-0)
Berna, Stade de Suisse: 31'130 spettatori (sportelli chiusi)
Arbitro: Michel (Slovacchia)
Reti: 41° Senderos 1-0, 86° Behrami 2-0
Svizzera: Zuberbühler; Degen, Müller, Senderos, Magnin; Gygax, Vogel, Cabanas, Barnetta (83e Behrami); Frei, Streller (77e Vonlanthen).
Turchia: Volkan; Serkan, Alpay, Toraman, Umit (77e Halil Altintop); Nihat (46e Okan), Selçuk Sahin, Cimsir, Metin, Sanli (83e Ergün); Sukur.

Fine della finestrella

In breve

Sono 27 le squadre finora qualificate per i mondiali in Germania nel 2006.

Europa (17 squadre): Germania (paese ospite), Portogallo, Inghilterra, Francia, Olanda, Italia, Croazia, Polonia, Svezia, Serbia-Montenegro, Ucraina.

Sudamerica (4-5): Argentina, Brasile, Paraguay, Ecuador.

Asia (4-5): Iran, Giappone, Arabia Saudita, Corea del Sud.

Africa (5): Angola, Costa d'Avorio, Ghana, Tunisia, Togo

America del Nord, Centrale e Caraibi (3-4): Messico, USA, Costa Rica.

Oceania (0-1): nessuna squadra per ora qualificata

Nelle partite di spareggio verranno attribuiti i cinque posti restanti (Europa 3, resto del mondo 2)

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×