Maroni accusa il Ticino di “atteggiamento ostile” nei confronti dei frontalieri

La decisione del canton Ticino di obbligare i frontalieri a presentare un estratto del casellario giudiziale ha incrinato le relazioni con la vicina Italia. Intervistato da tvsvizzera.it, il presidente della regione Lombardia Roberto Maroni ha denunciato l’assenza di un “leale spirito di collaborazione”, che rischia di condurre a un “inutile e stupido braccio di ferro”.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2015 - 11:22
swissinfo.ch e tvsvizzera.it
Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo