Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

San Gottardo Lanciata la campagna per una seconda galleria

La costruzione di un secondo tunnel autostradale al San Gottardo porterà vantaggi a lungo termine e permetterà al traffico di transitare anche durante i lavori di ristrutturazione della prima canna. Lo sostiene il governo svizzero, che ha lanciato la campagna in vista del voto popolare del 28 febbraio 2016.

La galleria autostradale del San Gottardo, che unisce il Ticino al resto della Svizzera, è un nodo centrale su uno degli assi principali che collegano il Nord e il Sud dell'Europa. La galleria, inaugurata nel settembre del 1980 e lunga quasi 17 chilometri, necessita di un risanamento completo.

L'amministrazione federale aveva inizialmente sostenuto che per eseguire i lavori più urgenti, la galleria esistente sarebbe rimasta chiusa per circa 140 giorni, isolando così di fatto in inverno (d'estate è aperto l'omonimo passo) il Ticino dalla Svizzera tedesca. Il governo svizzero ha poi corretto il tiro, affermando che i lavori possono essere realizzati mediante chiusure notturne. Una soluzione troppo lunga e penalizzante per il Ticino.

Da ultimo governo e parlamento hanno proposto di costruire un nuovo tunnelLink esterno. Con il sostegno soprattutto degli ambienti economici la Svizzera punta ora decisamente al raddoppio, un tema che non fa l’unanimità e sul quale si esprimerà il popolo il 28 febbraio dell’anno prossimo.

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

swissinfo.ch e RSI (TG del 27.10.2015)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×