Diritto di voto agli stranieri

Keystone / Anthony Anex

A livello federale, solo i cittadini svizzeri che hanno compiuto 18 anni possono esercitare il diritto di voto e di elezione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 gennaio 2017 - 15:06
swissinfo.ch

Diversa è la situazione nei cantoni e nei comuni. Nella Svizzera francese tutti i cantoni tranne il Vallese prevedono il diritto di voto e di elezione (in taluni casi anche l'elettorato passivo) per gli stranieri a livello comunale. Nel Giura e a Neuchâtel gli stranieri hanno il diritto di voto e di elezione anche a livello cantonale.

swissinfo.ch

Nel resto della Svizzera solo i comuni dei cantoni Grigioni, Basilea Città e Appenzello esterno hanno la possibilità di concedere il diritto di voto agli stranieri residenti. Finora solo pochi comuni l'hanno fatto. Nel canton Berna la proposta di introdurre il voto per gli stranieri è stata respinta in votazione popolare nel settembre del 2010.

Complessivamente solo in un terzo circa dei 26 cantoni i cittadini stranieri hanno la possibilità di partecipare con il loro voto alla vita politica locale.

Le cittadine e i cittadini svizzeri che vivono all'estero e che vogliono partecipare alle votazioni e alle elezioni nella Confederazione trovano le informazioni necessarie sul sito del ministero degli esteri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch