Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le procedure d'asilo e di estradizione saranno accelerate e meglio coordinate quando riguardano la stessa persona. Il Consiglio federale ha fissato per il primo aprile l'entrata in vigore di queste nuove disposizioni, che interessano una decina di casi all'anno.

Si tratta in particolare di persone che depositano una domanda d'asilo in Svizzera, pur essendo perseguite penalmente in un altro paese. Solo tre o quattro casi pongono problemi. Sono dunque troppo rari per giustificare una revisione della legge, aveva inutilmente rilevato la sinistra in parlamento, che ha adottato il nuovo testo lo scorso anno.

Concretamente, le nuove disposizioni migliorano lo scambio d'informazioni tra le autorità preposte alla procedura d'asilo e quelle competenti per l'estradizione. La nuova legislazione deve permettere di escludere decisioni contraddittorie, nonché di evitare ritardi e procedure troppo lunghe, che possono ledere la credibilità della Svizzera sulla scena internazionale, si legge stamani in una nota governativa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS