Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - GoDaddy.com, il più grande gestore di domini registrato del mondo, ha annunciato che cesserà di registrare siti web in Cina come reazione alle nuove regole imposte dal governo di Pechino che impongono a chi si registra di fornire informazioni personali particolareggiate che includono una fotografia.
La decisione fa seguito all'annuncio che Google limiterà le sue attività in Cina. "GoDaddy è la prima società che segue l'esempio di Google nel rispondere alla censura del governo ritirandosi parzialmente dal mercato cinese", ha commentato il deputato repubblicano Christopher Smith, secondo cui il motore di ricerca di Mpountain View "ha sparato un colpo in aria che è risuonato in tutto il mondo e adesso una seconda azienda americana ne segue la strada".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS