Navigation

Libia: Obama saluta 'inizio nuova era'

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2011 - 19:30
(Keystone-ATS)

"Dopo quattro decenni di dittatura brutale e otto mesi di una sanguinosa guerra, il popolo libico può ora celebrare la sua libertà e l'inizio di una nuova era", ha affermato il presidente degli Stati Uniti Barack Obama in un messaggio ai libici dopo la cerimonia di proclamzione della liberazione della Libia avvenuta oggi a Bengasi.

"Ora che i combattimenti sono finiti, il Consiglio nazionale di transizione (Cnt) deve volgere la sua attenzione alla futura transizione politica", ha affermato Obama nel messaggio, diffuso dalla Casa Bianca. Il presidente afferma inoltre la volontà degli Stati Uniti di essere a fianco delle autorità libiche "che lavorano per preparare il Paese alle prime elezioni libere e giuste".

Obama ricorda alla nuova leadership la necessità di portare avanti il suo "impegno per il rispetto dei diritti umani, a cominciare dal processo di riconciliazione nazionale, dalla messa in sicurezza di armi e materiali pericolosi, e dall'unificazione di tutti i gruppi armati sotto un'unica leadership civile".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?