Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nessuna pioggia d’oro per von der Heide

Si è conclusa anzitempo l’avventura della Svizzera nell’edizione 2010 dell’Eurovision Song. Michael von der Heide non si è qualificato per la 55esima finale di sabato.

La canzone «Il pleut de l’or» (Piove oro) del rappresentante elvetico non ha convinto le giurie professionali disseminate in tutta Europa e i telespettatori. Giovedì sera, hanno avuto invece miglior sorte i cantanti di Azerbaigian, Armenia, Israele, Irlanda, Danimarca, Turchia, Georgia, Romania, Ucraina e Cipro.

Domani, nella Telenor Arena di Oslo affronteranno gli altri dieci semifinalisti, Bosnia-Erzegovina, Moldavia, Russia, Grecia, Portogallo, Bielorussia, Serbia, Belgio, Albania e Islanda, e i rappresentanti dei paesi qualificati d'ufficio, Germania, Francia, Spagna, Gran Bretagna e Norvegia.

Dopo DJ Bobo, Paolo Meneguzzi e i Lovebugs, il sangallese Michael von der Heide è il quarto partecipante svizzero di seguito a non accedere alla finale.

L’ultima rappresentante elvetica ad aver conseguito un ottimo piazzamento in finale (quinto posto) è stata Sandra Simó (oggi Studer) nel 1991. Negli ultimi sedici anni, a difendere con successo i colori rossocrociati ci hanno pensato due cantanti estere: la canadese Annie Cotton, terza, e l’estone Vanilla Ninja, ottava.

swissinfo.ch e agenzie


Link

×