Dottorato honoris causa per Moritz Leuenberger

Il presidente della Confederazione Moritz Leuenberger Keystone

La Facoltà di giurisprudenza dell'università di Udine ha deciso di conferire il dottorato honoris causa a Moritz Leuenberger, per l'opera e il ruolo «del tutto innovativi» svolti dal presidente della Confederazione «nella promozione e l'elaborazione di un'intesa fra la Svizzera e l'Unione Europea nell'ambito della politica dei trasporti ferroviari ed aerei».

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 settembre 2001 - 12:17

Leuenberger verrà insignito dell'alta distinzione il 19 ottobre nell'ateneo friulano, annuncia mercoledì in una nota il Dipartimento federale dei trasporti (DATEC).

Nella motivazione, il Comitato ordinatore dell'università di Udine giudica l'accordo raggiunto tra le due parti come «un contributo qualificato e coraggioso anche per le novità delle soluzioni giuridiche impiegate, alle quali si potrà far riferimento in occasione di ulteriori intese fra l'UE e i Paesi Terzi», prosegue il comunicato.

La Facoltà di giurisprudenza dell'università di Udine è l'unica ad aver istituito un Master italiano in diritto comunitario dei trasporti.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo