Prospettive svizzere in 10 lingue

La squadra di soccorso svizzera torna dalla Turchia dopo il terremoto

Gli specialisti svizzeri della ricerca e del soccorso sono tornati in patria dopo aver aiutato i soccorsi in Turchia, che insieme alla Siria è stata colpita da un forte terremoto la scorsa settimana.


conseguenze del terremoto
Decine di migliaia di persone sono morte in Turchia e in Siria da quando un devastante terremoto di magnitudo 7,8 ha colpito entrambi i Paesi. Keystone / Martin Divisek

Gli 87 esperti sono atterrati all’aeroporto di Zurigo-Kloten lunedì sera, come riferisce l’agenzia di stampa svizzera Keystone-SDA.

Il comitato di accoglienza comprendeva la direttrice della Direzione della cooperazione allo sviluppo, Patricia Danzi, Silvio Flückiger, vice capo dell’Aiuto umanitario svizzero, e il capo dell’esercito svizzero Thomas Süssli.

Gli esperti e gli otto cani da ricerca sono stati impiegati nel sud-est della Turchia. Hanno salvato undici persone vive, tra cui un neonato di sei mesi e sua madre.

Nel frattempo, la Catena della Solidarietà ha continuato a ricevere donazioni per aiutare le persone colpite dal terremoto. Lunedì la fondazione ha annunciato di aver ricevuto finora circa 16,5 milioni di franchi svizzeri (8 milioni di dollari).

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR