Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Logitech sopprime 1'400 posti di lavoro

La società vodese Logitech, leader mondiale nelle periferiche per computer, rivede ulteriormente al ribasso i propri obiettivi finanziari per l'esercizio 2008-2009, che si chiude alla fine di marzo. Il gruppo riduce inoltre l'organico del 15 %, pari a circa 1400 posti.

Le nuove previsioni relative al fatturato e all'utile saranno comunicate il 20 gennaio, in concomitanza con i risultati del terzo trimestre, ha annunciato Logitech in una nota pubblicata martedì. Il gruppo era già stato costretto lo scorso ottobre a rivedere verso il basso i propri obbiettivi finanziari. In autunno prevedeva ancora una crescita pari al 6 – 8% del fatturato e del 3 – 5% dell'utile operativo, contro il 15% pronosticato all'inizio dell'anno.

A gravare sul giro di affari della società vi è innanzitutto la marcata degradazione nel settore del commercio al dettaglio nel terzo trimestre del 2008, ha spiegato Gerald P. Quindlen, presidente della direzione della società. A suo avviso, la situazione dovrebbe ulteriormente peggiorare nei prossimi mesi. Per ridurre i costi operativi, il gruppo prevede già ora di tagliare gli effettivi di circa il 15 %. Attualmente Logitech occupa 9000 persone, mentre nel 2007 dava ancora lavoro a 9400 collaboratori.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×